Torna alla home...
 

contributi

laboratorio

non toxic zone

artisti

news

links
 
Glossario della stampa d'arte



Collabora con noi

Aggiungi Printshow.it ai tuoi preferiti


 
   
 
 
 
 
13.06.2008 10 anni di libri d'artista alla Biblioteca Poletti Redazione
 

Sono passati dieci anni da quando la Biblioteca Poletti ha iniziato ad interessarsi di libri d'artista con la prima mostra di Giuliano Della Casa, la cui immagine coordinata è divenuta, in seguito, il logo della rassegna annuale In forma di libro. Da allora si sono susseguite altre nove mostre con catalogo: Giosetta Fioroni, Franco Vaccari, Pablo Echaurren, Andrea Chiesi, Luca Maria Patella, Luciano Caruso, Eugenio Miccini, Arrigo Lora Totino, Lamberto Pignotti

Queste mostre, da un certo momento in poi, che è coinciso con la formazione di una commissione scientifica composta anche da Giuliano Della Casa e Franco Vaccari, si sono deliberatamente ispirate alla concezione di "libro d'artista" data da Anne Moeglin Dalcroix, cioè libro inteso non come "libro figurato d'autore" o "livre de peintre", ma come strumento di comunicazione e di diffusione di massa che l'artista visivo sceglie consapevolmente di usare per esprimere la propria opera artistica, nella quale la parola scritta e l'immagine sono fuse in un'unica visione "plurisensoriale". Da una parte dissacrazione della Parola e del Libro come supporto per eccellenza di significato e sempre più unità di testo e immagine da cogliere con un'unica azione percettiva; operazione che sta sempre più stretta nella pagina, si allarga, ne esce fino a farsi manifesto e adotta il linguaggio della pubblicità (poesia visiva, Gruppo 70) o addirittura si fa libro-oggetto; dall'altra, al contrario, penetrazione sempre più profonda dentro la forma della singola parola, della singola lettera, fino a stravolgerne il senso e renderlo elemento autonomo e di per sé concreto (Arrigo Lora Totino).

Non bisogna dimenticare che in questi 10 anni la biblioteca ha realizzato anche altre diciotto mostre di libri d'artista al di fuori degli intenti perseguiti dalla collana In forma di libro e senza catalogo. Tra queste è doveroso ricordare Pagine di Giulio Paolini, organizzata in occasione del Festival Filosofia del 2002, Parole ai margini degli occhi. Il libro nell'opera di Claudio Parmiggiani, per il Festival Filosofia del 2005, la mostra dedicata ad Arturo Schwarz poeta, anche, allestita nel maggio 2007, e quella sui Libri d'artista di Anne e Patrick Poirier per il Festival Filosofia 2007. Sono state realizzate inoltre due mostre dedicate ad editori di plaquette: Fogli sciolti, appunti di viaggio. Le edizioni Fabrizio Mugnaini, nel 2004 e Sinfonietta del pulcino. Le edizioni Pulcino Elefante di Alberto Casiraghy, nel 2006; una mostra sui libri d'artista realizzati esclusivamente da donne Carte d'Artemisia. Le edizioni Eidos di Vittoria Surian; una mostra sulle edizioni Geiger - Tèchne e Riviste ri/viste, mostra sulle riviste d'artista pubblicate tra gli anni Sessanta e Settanta, organizzata per il Festival Filosofia del 2003.

Complessivamente la biblioteca ha costituito, gratuitamente, un fondo di oltre 600 volumi, tutti catalogati e disponibili per la consultazione.

La mostra presenta non solamente una selezione dei volumi già esposti nelle mostre precedenti ma anche volumi avuti in dono da altri artisti o trovati in altri fondi, come i libri d'artista già appartenenti alla biblioteca di Carlo Federico Teodoro, ceduta all'istituto nel 2005.


Biblioteca civica d'arte Luigi Poletti
Palazzo dei Musei, Viale Vittorio Veneto, 5 - 41100 Modena
Tel. 059/2033372 fax 059/2033380
biblioteca.poletti@comune.modena.it

Dal 31 maggio al 2 agosto 2008
Orari: lunedì 14:30 - 19, da martedì a venerdì 8:30 - 13 / 14:30 - 19, sabato 8:30 - 13
Ingresso libero e gratuito

 
visualizza l'immagine grande
 
 
visualizza l'immagine grande
 
 
visualizza l'immagine grande
 
 
visualizza l'immagine grande